Cosa vedere in Sardegna

0
15

Negli ultimi anni, è diventato sempre più importante ed indispensabile concedersi occasionalmente un bel periodo di vacanza e di relax, soprattutto nei mesi estivi, e quale scelta migliore di trascorrerlo nella fantastica, caratteristica ed incantevole Sardegna?

Quali sono le caratteristiche e le particolarità principali della Sardegna? Perché scegliere proprio di andare lì per trascorrere le proprie vacanze?

In generale, la Sardegna rappresenta decisamente la regione italiana più richiesta, più affascinante e più visitata non solo dagli italiani, ma anche da turisti provenienti da tutto il mondo, in quanto è caratterizzata da un panorama naturale unico, incontaminato e mozzafiato, da un clima tipicamente mediterraneo, con estati calde e secche ed inverni miti, da città incantevoli e caratteristiche e da tradizioni ed usanze culinarie e culturali molto particolari e gustose, tanto da essere contenuti nel celebre patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Difatti, la Sardegna è diventata sempre più un sinonimo di natura incontaminata, di mare brillante, di spiagge dorate, di tradizioni caratteristiche e di città storiche, come Cagliari, che rappresenta una meta imperdibile durante la propria permanenza nell’isola, in quanto è dotata di un centro storico arricchito di importanti palazzi nobiliari, tipici della cultura sarda, e di vari locali vivaci, dove poter assaggiare i piatti tipici della cultura culinaria del luogo, nonché di spiagge magnifiche, come la spiaggia del Poetto, e di un mare trasparente e cristallino, in cui poter ammirare fantastici tramonti.

Oltre al capoluogo di regione, ci sono altre località da visitare assolutamente durante la propria vacanza in Sardegna, come Alghero, che rappresenta una città eccezionalmente storica e moderna, dato che il suo ricco centro storico è caratterizzato dalla presenza di monumenti affascinanti ed influenzati da particolari e tradizionali aspetti della cultura catalana, senza però escludere la beltà delle proprie spiagge, come la spiaggia di Mugoni e la spiaggia del Lazzaretto, e del proprio mare, in cui è possibile ammirare nei suoi fondali la magnificenza dei coralli rossi della qualità più eccelsa, tanto da conferire alla città sarda la fama ed il soprannome di Riviera del Corallo.
Delle ulteriori località da consigliare e da visitare durante la propria vacanza in Sardegna sono certamente indicate da Santa Teresa di Gallura, che rappresenta un affascinante borgo marino sull’estremo nord dell’isola, dotato di un centro storico vivace, colorato e accogliente e di una posizione ottimale per poter effettuare delle fantastiche ed imperdibili escursioni nel celebre arcipelago de La Maddalena e nelle note Bocche di Bonifacio, che separano l’isola sarda dalla Corsica; e da Carloforte, che costituisce un piccolo e caratteristico paesello sull’isola di San Pietro, nella parte meridionale dell’isola, e che è caratterizzata dalla presenza di incantevoli case variamente colorate e di stradine non molto larghe, dando l’impressione di essere proiettati in un’altro paese, nonché dalla presenza di alcune magnifiche spiagge, come la spiaggia Girin e le Saline con i particolarissimi fenicotteri rosa, e di un mare davvero spettacolare, tanto da essere utilizzato per la realizzazione di alcune fiction famose a livello nazionale.

Inoltre, un’altra città assolutamente da non perdere durante la propria permanenza in Sardegna è indicata da Olbia, che è situata nella parte nord-est dell’isola e che è stata soggetta di una continua e moderna espansione, dato che è conosciuta come il centro dela famosissima Costa Smeralda, la quale è diventata pedissequamente una meta molto richiesta dai turisti su scala internazionale, causata principalmente dalla disponibilità di paesaggi naturali incredibili e mozzafiato, da spiagge paradisiache ed incantevoli e da un eccezionale mare smeraldo e caraibico.

In aggiunta a ciò, oltre a visitare località fantastiche e a godere di spiagge incantevoli, in Sardegna si possono sperimentare e gustare molte pietanze locali e caratteristiche, come il Malloreddus, il pecorino e il fiore sardo, i culurgioni, il pane carasau, le cozze del golfo, il pane guttiau, la bottarga, le pabassinas, le pardulas, la sa cassola e la sa burrida, che sono tutte preparate accuratamente attraverso la selezione di ingredienti naturali, sani e appetitosi e mediante l’applicazione di metodi di cottura tradizionali e perfetti.

Pertanto, la Sardegna rappresenta certamente la meta ideale per chi voglia trascorrere la propria vacanza alla ricerca ed all’insegna di spiagge da sogno, di mare brillante e cristallino, di città incantevoli e storiche, di località caratteristiche e di panorami eccezionali ed immancabili, tutto unito dall’organizzazione frequente di eventi festivi e cittadini molto particolari e dalla degustazione di ottime pietanze tradizionali.

Come arrivare in Sardegna?

Al giorno d’oggi, sono disponibili molti mezzi di trasporto con cui poter raggiungere comodamente la Sardegna, tra cui bisogna certamente menzionare il traghetto, che si rivela essere molto affidabile e conveniente, in quanto è provvisto di innumerevoli e frequenti offerte con tariffe vantaggiosissime, di moltissimi punti di partenza sparsi in tutta Italia e di moltissimi servizi fantastici, confortevoli ed ottimali per trascorrere la propria vacanza in totale relax, sicurezza e convenienza. Prenotando con largo anticipo uno dei tanti traghetti verso la Sardegna sul sito di Mediterraneo Traghetti è possibile approfittare delle migliori offerte low cost dai principali porti italiani verso quelli sardi.